Senza categoria

nazionale di calcio dell'argentina 1986

Pubblicato il

Il 16 dicembre la selezione albiceleste batte per 1-0 in amichevole la Germania Ovest all'Estadio José Amalfitani. Ha vinto anche la prima edizione della Confederations Cup, nel 1992, e sette edizioni dei Giochi panamericani (1951, 1955, 1959, 1971, 1995, 2003, 2019). [23] Sotto la sua gestione, malgrado un inizio altalenante, l'Argentina guidata dal nuovo capitano Lionel Messi ottiene l'accesso al campionato del mondo 2014 con 32 punti in classifica e 35 reti all'attivo (primato) in 16 partite. Sabella è già agli ottavi, Olanda-Argentina 2-4 ai rigori, Romero porta i suoi in finale, Mondiali, Germania, Löw a Götze: "Fai vedere al mondo che sei meglio di Messi...". Batista lascia dopo l'eliminazione in Copa América,[21][22] competizione in cui l'Argentina, padrona di casa, è eliminata ai quarti di finale ai tiri di rigore dall'Uruguay, dopo aver ottenuto la qualificazione pareggiando per 1-1 contro la Bolivia e per 0-0 contro la Colombia e vincendo per 3-0 contro la Costa Rica. I sudamericani, seppur in superiorità numerica già dopo mezz'ora di gioco per l'espulsione del difensore Å abanadžović, hanno la meglio solo ai calci di rigore (3-2 dopo lo 0-0 dei tempi supplementari) e in semifinale si trovano nuovamente di fronte l'Italia (le due nazionali si sfidano per la quinta edizione consecutiva dei Mondiali). Nuovo!! La finale del campionato mondiale di calcio 1986 è stata una partita di calcio disputata il 29 giugno 1986 all'Estadio Azteca di Città del Messico, in Messico. La nazionale argentina esordisce nella Copa América Centenario, che si svolge negli Stati Uniti, il 6 giugno 2016 battendo per 2-1 il Cile, già sconfitto per 2-1 il 24 marzo in una partita di qualificazione al Mondiale 2018. La nazionale di calcio dell'Argentina (sp. Campione del Mondo con la maglia dell’Argentina nel 1986, in Italia ha vinto due scudetti con il Napoli See More Nazionale Italiana di Calcio Yesterday at 2:33 AM Pekerman rassegna le dimissioni ed è sostituito, dal settembre 2006, da Alfio Basile, già alla guida della nazionale albiceleste al mondiale del 1994. La difesa è guidata da Ruggeri, ottimo difensore centrale del Real Madrid, pericoloso nei suoi sganciamenti offensivi. Qui elimina per la seconda volta consecutiva il Brasile sconfiggendolo per 6-5 dopo i tiri di rigore (1-1 dopo 120 minuti). Gli subentra Gerardo Martino, detto El Tata. Ci sono Roberto Ayala e José Antonio Chamot, Matías Almeyda e Claudio López, Diego Pablo Simeone, Gabriel Omar Batistuta, Ariel Ortega, Juan Sebastián Verón, Abel Balbo, Hernán Crespo, Marcelo Gallardo. [28], Il nuovo commissario tecnico raggiunge per due anni consecutivi la finale di Copa América. Nazionale di calcio dell’Argentina. Dopo aver ribaltato l'iniziale vantaggio francese con i gol di Di María e Gabriel Mercado, subisce la rimonta francesi, che si portano sul 4-2 prima di subire un gol argentino da Agüero su assist di Messi, marcatura che fissa il punteggio finale sul 4-3. L’epopea sportiva di Maradona, salito sul tetto del mondo con la sua nazionale nel 1986, è la storia del calcio. In Giappone e Corea del Sud arriva una grande delusione. Il 14 luglio subiscono una sonora sconfitta (1-4) contro l'Australia e giungono così terzi nel raggruppamento. La Nazionale di calcio argentina dà l'addio a due giocatori che hanno fatto la storia sia della nazionale che dei club in cui hanno giocato, Mascherano e Gago. Nell'agosto 1994 il ruolo di CT dell'Argentina è affidato a Daniel Passarella, capitano della nazionale albiceleste campione del mondo 1978. La nazionale di calcio dell’Argentina (sp. Nel marzo 2007 l'Argentina raggiunge per la prima volta il vertice della classifica mondiale della FIFA. Contro gli statunitensi Lionel Messi mette a segno una bellissima punizione siglando il suo 55° gol in nazionale, che gli consente di superare Gabriel Omar Batistuta e di diventare il primatista di gol segnati con la maglia della nazionale argentina. Forte è anche la rivalità con l'Inghilterra, risalente al campionato del mondo 1966 e intensificatasi con la Guerra delle Falkland del 1982, ha visto l'apice al campionato del mondo 1986 con la Mano de Dios e il "gol del secolo" di Diego Armando Maradona, per poi vivere nuove sfide ai Mondiali del 1998 e del 2002. Negli ultimi anni questi ultimi sono stati spesso utilizzati di colore bianco, mentre il disegno delle righe è stato modificato con inserti diversi a seconda sempre del fornitore tecnico. Il primo incontro fu disputato con la nazionale degli Stati Uniti, il 30 maggio ad Amsterdam: i sudamericani vinsero agevolmente, con il risultato di 11-2. Essa determinò la vittoria dell'Argentina sulla Germania Ovest al Campionato mondiale di calcio 1986 con il risultato di 3-2 ottenuto nei tempi regolamentari. La Bolivia passeggia 6-1, Argentina: ciao Maradona Batista c.t. La Nazionale di calcio dell'Argentina è la selezione maggiore maschile di calcio della Fédération Internationale de Football Association. La Selección argentina vive una accesa rivalità calcistica con il Brasile, altra nazionale di grande prestigio. Resta indimenticabile, però, la partita Argentina-Inghilterra, in cui prima Maradona segna di mano (la cosiddetta Mano de Dios), poi dribbla 6 avversari (portiere compreso) e segna il 2-0, uno dei gol più belli nella storia del calcio, che fu successivamente eletto dalla FIFA "il gol del secolo". [10] Tra le stelle della squadra vi sono Goycochea, Ruggeri, Batistuta, Franco, Simeone, Fernando Redondo e Luis Islas. Inserita nel girone con Colombia, Paraguay e Perù, batte i peruviani a Lima (1-0) e i paraguiani Asunción (3-1), ma perde per 2-1 contro i colombiani a Barranquilla. In attacco vi è ancora Crespo, con Julio Cruz, Carlos Tévez, Javier Saviola e un giovanissimo Lionel Messi. Nel secondo impegno negli Stati Uniti, quello dopo il quale era scoppiato lo scandalo Maradona, la squadra di Basile aveva vinto per 2-1 contro la Nigeria (doppietta di Caniggia). Sotto la sua guida la nazionale argentina raggiunge poi la finale della Copa América 2004, persa contro il Brasile ai tiri di rigore dopo che i tempi supplementari si concludono con il punteggio di 2-2. Curiosamente, la nazionale argentina dei vittoriosi Mondiali del 1978 aveva dato i numeri ai giocatori della sua rosa in ordine alfabetico, così che l'attaccante Alonso aveva il numero 1, il centrocampista Ardiles un insolito numero 2 (sarà poi quest'ultimo con il numero 1 ai Mondiali 1982) e i portieri Baley, Fillol e Lavolpe rispettivamente il 3, il 5 e il 13. La squadra si qualifica senza problemi per il campionato del mondo 1998, vincendo un girone sudamericano di qualificazione, introdotto proprio in occasione di queste eliminatorie, dove è assente il Brasile, campione del mondo e ammesso di diritto a Francia '98. "Parlerò con Messi, magari lo convinco", Messi torna in nazionale: "Amo troppo l'Argentina". IL MONDIALE DEL 1986 - Il sogno di Diego da bambino si realizzerà. Un'altra rivalità molto sentita è quella con la Germania. I calzettoni sono normalmente bianchi con bordini celesti o neri. Accanto al testo una fotografia, con il capo dello Stato che abbraccia Maradona, campione del mondo con la sua nazionale nel 1986, in Messico. Per contro il gravoso compito impedisce al giocatore tedesco di apportare il solito contributo al centrocampo, determinante in tutto il torneo, col risultato che anche la Germania non riesce a costruire nessuna azione degna della propria fama di squadra ordinata e organizzata. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 26 nov 2020 alle 15:05. L'Argentina si presentava con una squadra di discreto livello, La Germania aveva superato il primo turno come seconda classificata, senza brillare, ottendo un pareggio (1-1 contro l'Uruguay), una vittoria in rimonta (2-1 contro la Scozia) e una netta sconfitta (0-2 contro la Danimarca). Negli ottavi di finale l'Argentina elimina l'Inghilterra dopo i tiri di rigore (2-2 al termine dei tempi supplementari). Il nuovo tecnico adotta uno stile di gioco concreto, che fa storcere il naso agli esteti. È il 29 giugno 1986 quando l'Argentina diventa campione del mondo per la seconda volta … NOTA: per le informazioni sulle rose successive al 1948 visionare la pagina della Nazionale olimpica. Nella seconda fase, che consiste in un girone finale tra le quattro squadre classificatesi ha la meglio anche sul Brasile (3-2), pareggia per 0-0 ancora con il Cile e sconfigge la Colombia per 2-1, vincendo così la coppa grazie al primo posto nel raggruppamento. L'Albiceleste esce così dal mondiale agli ottavi di finale per la terza volta nella sua storia e Sampaoli è sollevato dall'incarico[40]. La finale, giocata tra l'entusiasmo e l'estremo patriottismo del pubblico argentino, fu caratterizzata dal gioco molto falloso e a tratti violento e dalle proteste olandesi per l'arbitraggio ritenuto favorevole ai padroni di casa e per l'atteggiamento ostile dell'organizzazione. Selección nacional de fútbol de Argentina) è la squadra di calcio che rappresenta l'Argentina ed è posta sotto l'egida della Asociación del Fútbol Argentino. Il debutto contro gli ellenici aveva visto in gran spolvero Batistuta, autore di una tripletta. Il 9 luglio perde di misura (0-1) contro l'Uruguay campione in carica e viene eliminata. Il girone si conclude con il match contro la Nigeria. La prima partita ufficiale della nazionale argentina fu Uruguay-Argentina, giocata il 20 luglio 1902 a Montevideo. È storia il suo gol segnato contro l’Inghilterra con uno slalom memorabile tra gli avversari, arrivato dopo la rete con un pugno ribattezzata la “Mano de Dios”. Gli argentini, passati in vantaggio con una rete di Messi, all'inizio secondo tempo sono raggiunti nel punteggio dagli avversari, a segno su calcio di rigore. Senza Aguero, risparmiato per un dolore alla spalla, e' Higuain a firmare il gol decisivo: e' il 25esimo in Nazionale per il Pipita. Il cammino argentino in terra francese inizia con tre vittorie di fila nel girone, contro Giappone (1-0), Giamaica (5-0) e Croazia (1-0). La stella accetta la convocazione e raggiunge i compagni a Sydney,[14] dove il 31 ottobre 1993 le due nazionali pareggiano per 1-1. Nel terzo incontro la squadra, scossa da quanto accaduto, aveva perso contro la Bulgaria. Mascherano e Gago, due bandiere della Nazionale dell'Argentina, hanno detto addio al calcio. Sotto la gestione Maradona arrivano inoltre quattro vittorie in amichevoli contro selezioni europee (Scozia, Francia, Russia e Germania). Nel settembre 1998 lascia la panchina della Selección a Marcelo Bielsa. Dopo che i tempi regolamentari e supplementari si sono conclusi sullo 0-0, con poche occasioni da rete per entrambe le squadre, il trofeo viene assegnato ai rigori. Tra gli argentini sbagliano dal dischetto Messi (che calcia alto) e Biglia (che si fa parare il rigore da Bravo), mentre l'unico dei cileni a sbagliare è Vidal (che si fa parare il tiro da Sergio Romero). In preparazione del mondiale la compagine allenata da Basile affronta in amichevole Brasile (sconfitta per 0-2), Marocco (vittoria per 3-1 a Salta) e Israele (3-0 a Ramat Gan). Al San Paolo di Napoli, dove Maradona è idolo indiscusso, gli azzurri si portano in vantaggio nel primo tempo con Salvatore Schillaci, ma nella ripresa Caniggia mette fine all'imbattibilità dell'estremo difensore italiano Walter Zenga che dura da 518 minuti. L'Argentina si presenta come padrona di casa ai nastri di partenza della Copa América 1987, un'edizione rinnovata nella formula. Il motivo di questi scarsi risultati (a tre edizioni, nel 1938, 1950 e 1954 rinunciò a partecipare e nel 1970 non si qualificò, eliminata nel girone con Perù e Bolivia) risiedeva nel fatto che la maggior parte dei giocatori argentini giocavano in campionati esteri e non in Primera División e, per una regola dell'AFA, solo i giocatori che giocavano nel campionato nazionale potevano essere convocati. L'Argentina vince per 5-4 dopo i tiri di rigore dopo un pareggio per 1-1.[9]. Il calcio argentino piange José Luis Brown, per tutti Tata, difensore dell’Albiceleste campione del mondo nel 1986, morto a 62 anni a La Plata, dove da tempo lottava con il morbo di Alzheimer. Pedro Pablo Pasculli, bandiera del Lecce che battagliò proprio […] Argentina, ufficiale: Martino è il nuovo c.t. Grazie ai risultati conseguiti successivamente, la nazionale argentina risulta attualmente al quarto posto per numero di partecipazioni, di partite e di finali disputate nelle fasi finali dei mondiali (dietro il Brasile, la Germania e l'Italia) e dal 1974 si è sempre qualificata per la fase finale del torneo. A Buenos Aires l'Albiceleste ha la meglio sul Perù (2-1), pareggia (0-0) contro il Paraguay e, nell'ultima partita del girone, il 5 settembre 1993, subisce una clamorosa disfatta contro la Colombia, che battendo gli argentini per 5-0 li condanna alla peggiore sconfitta dal 1958, quando avevano perso per 6-1 ai Mondiali svedesi. [1] L'Argentina gestisce bene il vantaggio e se da una parte Maradona non riesce a scrollarsi di dosso Matthaus, dall'altra esce allo scoperto la squadra sudamericana che ad inizio del secondo tempo trova anche il raddoppio con un'azione corale in diagonale finalizzata in rete in corsa da Jorge Valdano. Nell'autunno 2008 la federazione affida la panchina a Diego Armando Maradona,[16] il quale esordisce battendo il Venezuela in una gara di qualificazione al Mondiale 2010. Dalla periferia di Buenos Aires agli emiri di Dubai, dalla Coppa del mondo agli ospedali psichiatrici e alla lotta contro la tossicodipendenza: le montagne russe di un campione che ha segnato la storia del calcio… Le mancate vittorie portano all'addio di Messi (che, a 29 anni, annuncia il proprio ritiro dalla nazionale) e Martino, dimessosi qualche giorno più tardi.[32][33]. La squadra gioca poi alcuni tornei amichevoli come la Stanley Rous Cup, dove pareggia per 2-2 contro l'Inghilterra a Wembley. Nella Copa América 2015 la nazionale argentina, inserita tra le favorite, supera la prima fase con un pareggio contro il Paraguay (2-2) e due vittorie contro Uruguay (1-0) e Giamaica (1-0). Il torneo sarà vinto dalla Svezia. Il nuovo commissario tecnico esordisce nel febbraio del 1991 battendo per 2-0 in amichevole a Rosario l'Ungheria. Selección nacional de fútbol de Argentina) è la squadra di calcio che rappresenta l'Argentina ed è posta sotto l'egida della Asociación del Fútbol Argentino. Nella seconda fase viene eliminata dopo aver perso per 2-0 sia contro il Brasile sia contro l'Uruguay e aver pareggiato (0-0) contro il Paraguay. In entrambi i casi giunge una sconfitta, dal dischetto, contro il Cile. [37] Gli subentra Jorge Sampaoli, che rivitalizza la selezione e la conduce alla qualificazione diretta a Russia 2018 grazie a 3 vittorie e 3 pareggi nelle rimanenti gare del girone eliminatorio. Leggi anche Nella fase finale del mondiale, in Sudafrica, dopo aver vinto il girone a punteggio pieno,[19] la squadra argentina rivive una situazione identica a quella del mondiale 2006: sconfitto il Messico negli ottavi, viene nuovamente battuta dalla Germania nei quarti (stavolta con il punteggio di 4-0). Argentini e tedeschi si sono affrontati spesso nelle fasi finali del campionato mondiale di calcio: nel 1958 (fase a gironi), nel 1966 (fase a gironi), nel 1986 (in finale), 1990 (finale), 2006 (quarti di finale), 2010 (quarti di finale) e 2014 (finale). Scopri i convocati e i risultati delle partite di avvicinamento a Euro 2020. [12][13], L'Argentina affronta dunque l'Australia, che, come previsto, aveva avuto la meglio nel raggruppamento oceaniano delle qualificazioni ai Mondiali e aveva battuto prima la Nuova Zelanda in un primo play-off e, dopo i tiri di rigore, il Canada, seconda classificata del terzo turno della zona CONCACAF. La seconda maglia è normalmente di colore blu scuro, con pantaloncini bianchi. A marzo Diego Armando Maradona risulta positivo alla cocaina dopo un controllo antidoping in Italia e viene sospeso per 15 mesi. È una delle Nazionali di calcio più titolate al mondo. Al torneo partecipano dieci squadre, divise dapprima in due gironi da cinque squadre ciascuno. Nel corso del torneo entrambe le squadre avevano avuto alti e bassi, ma il cammino dell'Argentina risultò essere in crescendo a differenza di quello della nazionale tedesca: Beckenbauer decide di affidare la marcatura del temutissimo Maradona a Lothar Matthäus, uno dei migliori elementi della formazione tedesca, dirottando quindi il potente Briegel, lento ma molto resistente alla fatica, sul veloce Valdano. Olympiad - Football Tournament, BLOG - Storia dei Mondiali di calcio: Italia '90, di Maurizio Fierro, La nuova vita del Pibe de Oro Maradona ct dell'Argentina, Argentina, tremendo k.o. Nazionale di calcio dell'Argentina Squadra di calcio. Sulla marcatura argentina pesa enormemente la responsabilità del portiere tedesco Schumacher, colpevole di un'uscita avventata e imprecisa. La nazionale di calcio dell'Argentina (sp. Nell'estate seguente, nella finale della Coppa America 2007 in Venezuela, l'Argentina subisce un netto 3-0 dal Brasile, perdendo la seconda finale consecutiva del torneo contro i brasiliani e la terza finale di fila con i verde-oro, se si considera anche la finale della Confederations Cup 2005. La maglia non ha subito sostanziali modifiche tranne nel colore del celeste, più o meno scuro a seconda del fornitore tecnico, mentre i pantaloncini hanno presentato a volte dei richiami in bianco. In finale affronta il Messico e lo regola per 2-1 (doppietta di Batistuta). Nazionale: Giovinco non si arrende "Resta un mio obiettivo" Sebastian Giovinco non si arrende. [27], Il 28 luglio 2014 Sabella si dimette. Tuttavia, grazie al talento di Diego Armando Maradona, riesce ad eliminare agli ottavi il Brasile battendolo per 1-0 dopo una partita in cui subisce il dominio degli avversari, che colpiscono due pali con Dunga ed Alemão e mancano facili occasioni con Careca. La strategia porta i suoi frutti perché la Germania Ovest riesce ad accorciare prima le distanze al 74' con una deviazione sottoporta di Karl-Heinz Rummenigge sugli sviluppi di un calcio d'angolo, e poi ad agguantare il pareggio sette minuti dopo con la segnatura di Rudi Völler, con un colpo di testa sempre su calcio d'angolo. Il 6 luglio gli argentini pareggiano per 2-2 contro i sauditi e il 9 luglio pareggiano a reti bianche contro i brasiliani. Nel torneo l'Argentina supera la fase a gironi grazie al secondo posto dietro la Colombia, da cui è sconfitta nel match inaugurale del raggruppamento, poi elimina ai quarti il Venezuela e cade in semifinale contro il Brasile. Malgrado le attese, la squadra argentina parte male: viene sconfitta, come otto anni prima, nella gara inaugurale per 1-0 (stavolta dal Camerun) e si qualifica in extremis per la seconda fase venendo ripescata come una delle migliori terze. Il 18 giugno gli argentini battono per 4-1 il Venezuela nei quarti di finale e si qualificano per le semifinali, dove prevalgono nettamente sugli Stati Uniti padroni di casa (4-0). Superato con qualche difficoltà il proprio girone come seconda (perde infatti la gara inaugurale contro il Belgio vice-campione d'Europa per 1-0), viene battuta nella seconda fase a gironi dall'Italia per 2-1 e dal Brasile per 3-1 e quindi estromessa dalla competizione. Poi supera agevolmente Panama (5-0, con Messi che mette a segno la prima tripletta in gare ufficiali con l'albiceleste) e Bolivia (3-0). Nella fase finale del mondiale russo l'Argentina esordisce pareggiando per 1-1 contro l'Islanda, nella seconda partita perde contro la Croazia (3-0), sconfitta che genera polemiche sul gioco della squadra e sull'allenatore, accusato di scarsa autorevolezza e di subire le scelte dei "senatori" dello spogliatoio[38][39]. L’attacco offre i suoi elementi migliori: il forte ventitreenne dell'Atalanta Caniggia e il trentenne del Napoli Diego Armando Maradona.[5]. Vi figurano 11 giocatori che giocano nel campionato di Serie A italiano, 4 che militano nella Primera División spagnola, uno nel campionato svizzero e solo 6 che giocano in quello argentino. La finale del campionato mondiale di calcio 1986 è stata una partita di calcio disputata il 29 giugno 1986 all'Estadio Azteca di Città del Messico, in Messico. L'Argentina non riesce ad essere incisiva poiché il proprio leader è soffocato dalla marcatura ossessiva ed efficace di Matthaus, che costa all'asso sudamericano anche un'ammonizione per proteste. Al posto di Bilardo viene assunto come CT Alfio Basile, che almeno all'inizio della sua gestione decise di puntare in misura maggiore su giovani calciatori che militavano nel campionato locale. Al tecnico 2 milioni di buonuscita, Argentina ask coach Scaloni to stay for 2019 Copa America, Archivio RSSSF dei risultati dal 1901 al 2002, Archivio RSSSF delle presenze e dei goleador, Archivio RSSSF degli allenatori dal 1901 al 1990, Rappresentative sportive nazionali argentine, Nazionali campioni del Sud America di calcio, Nazionali vincitrici della Confederations Cup, qualificazione al campionato mondiale di Russia 2018, Rivalità calcistica Argentina-Inghilterra, Incontri ufficiali della nazionale di calcio dell'Argentina, Confronti tra nazionale di calcio dell'Argentina e altre nazionali, "La era post Maradona y un comienzo auspicioso", MuyFutbol, "Historias negras del fútbol: Doping positivo de Maradona", Espacio Deportes, Artemio Franchi Cup sul sito ufficiale dell'AFA, "A 15 años de Argentina 0-Colombia 5" di Pablo Lisotto, "Basile le pedía al '10' volver a la Selección", PlayFutbol, Argentina, la lista di Maradona: esclusi Cambiasso e Zanetti, Nazionale Under-20 di calcio dell'Argentina, Nazionale olimpica di calcio dell'Argentina, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Nazionale_di_calcio_dell%27Argentina&oldid=117242654, Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive, Voci con modulo citazione e parametro pagina, Беларуская (тарашкевіца)‎, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, Partecipazioni ai mondiali: 17 (1930, 1934, 1958, 1962, 1966, 1974, 1978, 1982, 1986, 1990, 1994, 1998, 2002, 2006, 2010, 2014, 2018), Non partecipante: 3 volte (1938, 1950, 1954), Ottavi di finale: 3 volte (1934, 1994, 2018), Quarti di finale: 4 volte (1966, 1998, 2006, 2010), Finali: 5 volte (1930, 1978, 1986, 1990, 2014), Secondo posto: 3 volte (1930, 1990, 2014). Questi risultati altalenanti proseguirono sino al campionato mondiale di calcio 1974, dove l'Argentina uscì al secondo turno (battuta dall'Olanda per 4-0) dopo avere eliminato l'Italia nel girone iniziale.

Cry Babies Ninna Nanna Amazon, Comune Di Siniscola Bandi, I Maggiori Operisti Italiani Dell'ottocento, Eventi E Sagre In Sicilia, Mercatini Di Natale In Veneto 2020, Frasi Sul Guardare Avanti'' In Inglese, Di Carmine Fantacalcio 2019,